AICS Junior Bk Forlì – Bk Giallonero Imola: 54 – 64
Parziali (11 – 10, 23 – 26, 38 – 48)
Tabellini: Ricci 6, Lundari 9, Pettoni 6, Bleci 9, Turrini 8, Ciarlatani 7, Bozza 1, Gaita 7, Orlando 8, Mingazzini 3.

Ancora bottino a Forlì

Il ‘fresco ambiente’ del palazzetto della Cava sorride nuovamente ai ragazzi di coach Marchi che, anche quest’anno, superano a domicilio i pari-età dell’Aics Junior Basket Forlì.
Le prime fasi della partita evidenziano una positiva partenza in attacco dei gialloneri in termini di fluidità, seppur non sempre finalizzata a canestro. La difesa è più disattenta, ma, grazie ad una certa confusione offensiva dei forlivesi, i virtussini riescono a consolidare qualche lunghezza di vantaggio. Nella fase centrale del quarto si segna poco da ambo le parti. I primi a ritrovare vivacità in attacco sono i ragazzi di casa che, complici alcuni errori dalla lunga distanza degli imolesi, trovano il primo vantaggio con una tripla sulla sirena. L’avvio del secondo periodo torna di marca virtussina e una duplice bomba (Mingazzini e Turrini) riporta davanti il quintetto giallonero. Il quarto prosegue con il medesimo trend, con i virtussini che, punto dopo punto, raggiungono il massimo vantaggio (+8). La contesa pare potersi indirizzare sui binari della tranquillità, ma il calo di intensità degli ultimi minuti permette ai forlivesi di riportarsi a ruota. Al ritorno in campo dopo l’intervallo lungo coach Marchi schiera un quintetto a difesa mista: 3 a zona e 2 a uomo sugli avversari più pericolosi. Una soluzione che imbriglia l’attacco avversario (Ricci e Gaita annullano i rispettivi giocatori) e, unitamente ad un dominio a rimbalzo difensivo (Orlando 17 carambole finali, Lundari 8, Pettoni 7 supportati anche dai piccoli), permette un nuovo allungo giallonero, decisivo negli equilibri del match. Nell’ultimo quarto un efficace avvio in attacco, ove la zona avversaria viene spesso superata con una buona circolazione di palla, consolida il vantaggio fino al + 14 e permette di controllare fino alla sirena finale, con tutti gli effettivi in campo ed a referto. Una solida prestazione in varie fasi che, se troverà continuità anche in termini di coraggio in attacco, potrà dare soddisfazioni nei prossimi appuntamenti del 2016.