Il playmaker Samuel Dal Fiume è stato certamente uno dei fari principali della Virtus Imola nella stagione appena conclusa. Seppur martoriato da due infortuni consecutivi che lo hanno frenato nella prima parte di campionato, “Sam” ha saputo gettare in campo la propria esperienza ed il proprio talento fino alla doppia sfida con Ozzano.

Secondo te, Samuel, Ozzano ha meritato la promozione in Serie B?

“Ozzano ha meritato di vincere perché se vinci 23 partite in campionato e fai filotto 6 su 6 nei playoff non puoi non andare in serie B. Senza dimenticare la coppa Ferrari vinta sempre da loro”.

Per quanto riguarda la Virtus, 46 punti in stagione: se non è record, poco ci manca:

“46 punti saranno anche un record, però, siamo arrivati in tre tutti insieme. E perdendo diversi scontri diretti, la classifica avulsa ci ha penalizzati. Tutto super e, credo, di meglio avremmo fatto fatica a farlo. Il gruppo ha retto nonostante qualche momento di difficoltà.  Credo che dovremo ripartire da questo aspetto”.

Hai notato un avversario più difficile rispetto agli altri, in campionato?

“I più difficili, ovviamente, sono stati Ozzano e Fiorenzuola: essendo le uniche squadre a batterci, non posso che rendere onore a loro. A livello di giocatori, faccio davvero fatica ad indicare un avversario, perché queste due squadre ci hanno messo sempre in difficoltà con diversi giocatori”.